Somministrazione di un iniezione intradermica – Procedura Video

Come somministrare un iniezione intradermica

iniezione intradermica spesso usata per somministrare tubercolina

 

Le iniezione intradermiche hanno lo scopo di somministrare per via perenterale un liquido che debba essere assorbito il più lentamente possibile. Poche sono le applicazioni usate con questa via di somministrazione, per lo più somministrazione di tubercolina, reagente usato per la verifica di tubercolosi.

Video procedura infermieristica inezione intradermica

La procedura in questo video si basa sui protocolli dell’azienda in cui è praticata e può non corrispondere alla procedura qui sotto elencata. Il video appartiene al canale Youtube ufficiale del Corso di Laurea in Infermieristica di Faenza, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Scuola di Medicina e Chirurgia, Campus di Ravenna. Il video è qui raggiungibile https://www.youtube.com/embed/b7-OkQQYAws

Valutazione iniziale

  • Verificare la prescrizione ed eventualmente che il pz non sia allergico al farmaco da somministrare o che il farmaco stesso non sia scaduto.
  • Scegliere la sede idonea: la parte interna dell’avambraccio è la più usata, in alternativa la zona del pettorale superiore.

Somministrazione iniezione intradermica

Materiale

Guanti, siringa ipodermica o da tubercolina, medicinale, tampone imbevuto di antisettico

Procedura

  1. Lavarsi le mani ed indossare i guanti.
  2. Preparare la siringa con la quantità di farmaco prescritta.
  3. Disinfettare la zona scelta.
  4. Somministrare: inserire l’ago con un’angolazione del piano della superficie corporea di 15°(tendere la pelle aiuta la penetrazione della cute), somministrare lentamente cercando di formare un ponfo (una vescicola cutanea).
  5. Estrarre l’ago e smaltire in sicurezza.
  6. Tamponare delicatamente con l’antisettico senza frizionare per non disperdere il farmaco nei tessuti.
  7. Togliere i guanti e lavarsi le mani.
  8. Verificare se vi siano segni di allergia. In caso di uso della tubercolina, spesso viene richiesto di usare un pennarello per evidenziare la zona in cui si è somministrato il farmaco per valutazioni future di risposte allergiche.
Condividi
Infermiere di Unità Coronarica presso ASST Desenzano del Garda. Tra i molti interessi, ha una certa vocazione per tutto ciò che viene percorso da "corrente elettrica": computer, macchine, internet. Da grande, nel futuro, spera di curare i cyborg.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO