Più infermieri e ostetriche nel mondo: Nursing Now per vincere le sfide globali della sanità

nursing now la campagna
nursing now la campagna

Nursing Now è la nuova campagna globale mediante la quale il desiderio, cogente quanto attuale, di potenziare il ruolo degli infermieri nel mondo sta prendendo vita. Le sfide mondiali per garantire la crescita della sanità e dei livelli medi di cura non possono non passare dall’impegno e dal carattere della figura dell’infermiere, al centro, come ampiamente discusso in vari nostri articoli, di una forte trasformazione.

Lo scopo della campagna Nursing Now

Nata dalla volontà e dalla collaborazione tra l’International Council of Nurses, l’Organizzazione mondiale della sanità ed Il Consiglio internazionale delle infermiere, questa nuova campagna globale ha il precipuo scopo di dare maggiore consapevolezza agli infermieri impegnati sul fronte delle sfide mondiali, consapevolezza di sé e dell’importanza del proprio ruolo, in una partita dove la difesa del diritto del paziente ad alti livelli assistenziali passa necessariamente dal lavoro di queste figure professionali.

E’ un ruolo, quello infermieristico, che per anni è stato esclusivamente subalterno a quello di altre figure, e che adesso, sulla scia di movimenti internazionali, prende sempre maggiore consapevolezza del carattere delle proprie potenzialità. Prendere parte a questo movimento vuol dire coinvolgere quasi la metà dei componenti la forza lavoro della sanità mondiale.

Consapevolezza degli infermieri e delle ostetriche

Nursing Now, è appena iniziata e terminerà nel 2020. In questo periodo fondamentale sarà che tutti gli infermieri si muovano entro i nuovi confini della nascente consapevolezza, al fine di vincere una sfida che non riguarda la sola categoria, ma dal cui esito dipendono anche gli sviluppi dell’assistenza sanitaria al paziente, che deve rappresentare in tal senso la vera e propria mission della professione infermieristica.

Una battaglia che gli infermieri condividono con la figura dell’ostetrica, ruolo affine e spesso sovrapposto il cui fondamentale apporto si inserisce, a livello mondiale, proprio nelle intercapedini più importanti della società. Fondamentale è avere più infermieri e ostetriche nel mondo, considerando che nel 50% degli Stati ve ne sono meno di 3 su 1000 abitanti

La consapevolezza degli infermieri parte dalla sua storia:

Professione infermiere: alle soglie del XXI secolo

Professione infermiere: alle soglie del XXI secolo

Caterina Galletti, Loredana Gamberoni, Giuseppe Marmo, Emma Martellotti, 2017, Maggioli Editore

La maggior parte dei libri di storia infermieristica si ferma alla prima metà del ventesimo secolo, trascurando di fatto situazioni, avvenimenti ed episodi accaduti in tempi a noi più vicini; si tratta di una lacuna da colmare perché proprio nel passaggio al nuovo millennio...



La campagna prevede entro la fine del 2020 di raggiungere cinque obiettivi:

  1. Maggiori investimenti per migliorare l’istruzione, lo sviluppo professionale, gli standard, la regolamentazione e le condizioni di lavoro per gli infermieri.
  1. Maggiore e migliore diffusione di pratiche efficaci e innovative nell’infermieristica.
  1. Maggiore influenza per infermieri e ostetriche sulla politica sanitaria globale e nazionale, come parte di un più ampio sforzo per garantire che la forza lavoro della salute sia maggiormente coinvolta nel processo decisionale.
  1. Più infermieri in posizioni di comando e maggiori opportunità di sviluppo a tutti i livelli.
  1. Fornire ai responsabili politici e decisionali riferimenti per comprendere dove l’infermieristica può avere il maggiore impatto, cosa impedisce agli infermieri di raggiungere il loro pieno potenziale e come affrontare questi ostacoli.

Leggi anche:

Encomio a Virginia Henderson: un metaparadigma infermieristico.

Condividi
esperto di diritto sanitario, copywriter, scrittore. amo curiosare fra gli aspetti sempre nuovi di ciò che ancora ho da scoprire, perdermi e ricominciare.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO