FNOPI: no ad attacchi corporativistici a Riforma Universitaria Professioni Sanitarie

FNOPI no ad attacchi corporativistici a Riforma Universitaria Professioni Sanitarie
FNOPI no ad attacchi corporativistici a Riforma Universitaria Professioni Sanitarie

Comunicato Stampa FNOPI del 17 febbraio 2022 – Riforma della formazione universitaria delle professioni: il Ddl Boldrini è un’occasione da non perdere. Disegno di legge Boldrini sul cambio di rotta per la formazione universitaria delle professioni sanitarie: un errore imperdonabile leggerlo con logiche corporative.

Dispiace leggere – afferma Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI) – attacchi corporativistici a un disegno di legge che disciplina e prova a modificare lo studio universitario di cui tutte le professioni sanitarie hanno un gran bisogno”.

In questo momento – aggiunge – è necessario il supporto da parte di tutti a disegni di legge così innovativi e coraggiosi e su cui i politici mettono la faccia: non c’è bisogno di guerre clandestine che non portano allo sviluppo professionale di nessuno e su argomenti per i quali nessuno ha negato la possibilità di un dibattito costruttivo”.

Dalla Federazione – conclude – massimo supporto quindi a tutti quei percorsi legislativi che tentano di ridisegnare un nuovo sistema partendo da nuovi, moderni e necessari percorsi accademici. La storia insegna che lo sviluppo delle professioni sanitarie, anche quelle che possono non essere direttamente o prioritariamente citate, si realizza per tutti”.


Cerchi un manuale per imparare a leggere e interpretare l’elettrocardiogramma in maniera semplice ed efficace? 

ECG Facile: dalle basi all’essenziale” è il manuale perfetto per imparare a interpretare l’elettrocardiogramma. Un testo pensato principalmente per professionisti sanitari non medici che vogliano possedere la giusta dimestichezza con quest’arte.

Il manuale ha il solo scopo di farvi sviluppare un unico superpotere: saper discriminare un tracciato normale da uno patologico, sapere quando dovrete segnalarlo al medico, e possibilmente salvare la vita del paziente.


Leggi anche:

Riforma universitaria nelle professioni sanitarie: cosa cambierà per gli infermieri?

Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO