Pazienti rifiutano medico di colore, lui: “Me ne vado!”

Scarica PDF Stampa

L’ennesima triste e incresciosa parentesi che ci ricorda quanto il nostro paese sia culturalmente alla deriva e lontano anni luce da determinati standard europei, si è verificata a Fagnano Olona, in provincia di Varese.

Un medico, chiamato dall’Ats in sostituzione di un suo collega andato in pensione, si è visto piovere sulla testa e sul cuore diversi commenti di stampo razzista da parte dei suoi pazienti.

Già, perché il professionista in oggetto, il dott. Enock Rodrigue Emvolo, viene dal Camerun e per ovvi motivi il colore della sua pelle è nero. E poco importa che si sia laureato in Medicina alla Sapienza di Roma e che sia anche specializzando in Medicina d’urgenza presso l’Università dell’Insubria: è di colore e ciò basta a scatenare l’imbarazzante ignoranza.

Come spiegato su La Stampa, tutto è nato a causa delle lamentele di alcuni utenti, arrabbiati per i disagi dovuti all’attesa fuori dall’ambulatorio e ad alcuni intoppi burocratici. Problemi inevitabili, a quanto pare, visto che il medico non aveva ancora a disposizione i dati di tutti gli assistiti.

Ma l’ira funesta dei pazienti non ha voluto sentire ragioni, ed è stata condita da vergognosi insulti sui social del tipo: Non mi faccio curare da un nero. Vada a far pascolare le pecore”.

Comprensibilmente amareggiato e deluso, il dott. Emvolo ha manifestato la volontà di dimettersi: “Sono qui per curare, se la situazione è così grave andrò altrove. Mi sono stufato di parlare di razzismo, di insulti, di tutto. Si trovino un altro medico”.

A seguito dell’incontro avvenuto ieri pomeriggio con il sindaco di Fagnano e con i vertici dell’Asst locale, il professionista sembra però essere ritornato sui suoi passi. Come hanno spiegato dall’amministrazione comunale a seguito della riunione, “il dottore vuole continuare a lavorare per il bene dei suoi assistiti nelle condizioni migliori.

In origine il suo ambulatorio doveva essere nella casa di comunità. Da domani prenderà servizio nel suo nuovo studio e verrà messo in condizione di operare al meglio: mancavano alcune cose per un’incomprensione con l’azienda sanitaria”. Il sindaco ci ha tenuto a precisare che il medico “resterà con noi perché il nostro non è un paese razzista”.
IMG 20221116 102440
Il dott. Enock Rodrigue Emvolo (Foto: LinkedIn).