15 milioni di euro ai famigliari dei sanitari vittime del COVID

15 milioni di euro ai famigliari dei sanitari vittime del COVID
15 milioni di euro ai famigliari dei sanitari vittime del COVID

Un’indennità per Decreto ai famigliari dei sanitari vittime del COVID. Per la FNOPI è un segnale di rispetto e di vero riconoscimento per chi è stato in prima linea contro la pandemia ed ha pagato con il massimo sacrificio.

Indennità per Decreto ai famigliari dei sanitari vittime del COVID

Dopo un iniziale diniego da parte del Senato, grazie ad un decreto d’emergenza è stato approvato il fondo da 15 milioni di euro per fornire un’indennità ai familiari (coniuge, figli o genitori) dei sanitari deceduti per Covid.

È attraverso un tweet che il Ministro Roberto Speranza celebra gli ‘eroi’ morti durante la pandemia: “Abbiamo stanziato 15 milioni di euro per le famiglie dei professionisti sanitari che hanno perso la vita a causa del Covid. È un giusto riconoscimento che l’Italia deve a chi ha svolto il proprio lavoro per tutelare la salute di tutti noi.

Secondo la FNOPI questo provvedimento rappresenta un importante riconoscimento per il valore dell’azione che hanno svolto questi sanitari contro la pandemia, fino a dare la vita per difendere e tutelare la salute dei cittadini.


Cerchi un manuale per imparare a leggere e interpretare l’elettrocardiogramma in maniera semplice ed efficace? 

ECG Facile: dalle basi all’essenziale” è il manuale perfetto per imparare a interpretare l’elettrocardiogramma. Un testo pensato principalmente per professionisti sanitari non medici che vogliano possedere la giusta dimestichezza con quest’arte.

Il manuale ha il solo scopo di farvi sviluppare un unico superpotere: saper discriminare un tracciato normale da uno patologico, sapere quando dovrete segnalarlo al medico, e possibilmente salvare la vita del paziente.


Di tutto questo ringraziamo il ministro della Salute Roberto Speranza e il presidente del Consiglio Mario Draghi e ci auguriamo che il Governo e il Parlamento difendano queste nuove previsioni normative che rappresentano un gesto tangibile e non solo la difesa di un ricordo come la giornata del 20 febbraio rappresenta”, ha sottolineato Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche.

Le famiglie degli infermieri morti per Covid riceveranno un aiuto economico

Gli infermieri, come rammenta la federazione in una nota “sono i professionisti che durante la pandemia hanno avuto la massima prossimità con gli assistiti, soprattutto sul territorio dove in particolare nelle prime fasi i più fragili avrebbero rischiato di restare soli.”

Ricordando come gli infermieri, con 90 decessi e oltre 195mila contagi registrati finora, sono la professione sanitaria in assoluto più colpita dal virus.

Ma dietro ai freddi numeri, da non dimenticare, ci sono persone e famiglie. E per questo motivo per gli infermieri, la scelta del ministro Speranza non può che essere ben accetta. Infatti, come si conclude nella nota “la Fnopi è la prima a sostenere la necessità di aver presente il passato per poter costruire il futuro”.

Fonte: FNOPI.it

Leggi anche:

Altri 100.000 euro alle famiglie degli infermieri morti di Covid

Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO