Abolizione del Green Pass: la politica vuole eliminare le restrizioni

Redazione 21/02/22
Scarica PDF Stampa
Le dichiarazioni che sollevano la questione sulla possibilità di sospendere le restrizioni anti-Covid, come il Green Pass e l’uso della mascherina al chiuso, arrivano da voci autorevoli: Salute e Governo centrale in primis.

Abolizione del Green Pass, la politica vuole eliminare le restrizioni

L’abolizione del green pass è un’ipotesi su cui stiamo ragionando.” È così che inizia l’intervista del sottosegretario alla Salute Andrea Costa ai microfoni di Radio 24: “Credo che fortunatamente ormai da parecchi giorni i dati relativi alla pandemia siano dati positivi che mettono in evidenza anche un allentamento della pressione sui nostri ospedali e questo è certamente l’elemento più positivo oltre che la riduzione dei contagi. Quindi è chiaro che andremo verso quella direzione e io credo che con la fine dello stato di emergenza sicuramente inizierà una fase nuova che sarà messa in evidenza da un allentamento delle misure restrittive“.


Cerchi un manuale per imparare a leggere e interpretare l’elettrocardiogramma in maniera semplice ed efficace?

ECG Facile: dalle basi all’essenziale” è il manuale perfetto per imparare a interpretare l’elettrocardiogramma. Un testo pensato principalmente per professionisti sanitari non medici che vogliano possedere la giusta dimestichezza con quest’arte.

Il manuale ha il solo scopo di farvi sviluppare un unico superpotere: saper discriminare un tracciato normale da uno patologico, sapere quando dovrete segnalarlo al medico, e possibilmente salvare la vita del paziente.

ECG Facile Banner


Al netto dei dati incoraggianti, la politica si apre alla possibilità di eliminare quante più restrizioni possibili, non limitandosi nemmeno sui temi a cui ormai siamo collaudati, come le mascherine al chiuso: “è un tema sul quale stiamo riflettendo, abbiamo dato un primo segnale con l’eliminazione delle mascherine all’aperto e certamente nelle prossime settimane valuteremo la questione anche qui facendo delle valutazioni tra quelli che sono i luoghi più affollati rispetto a quelli dove c’è minore concentrazione di persone.” ha dichiarato Costa, ma con una doverosa premessa: “Dobbiamo però affrontare tutto con gradualità ma dovremo comunque terminare la campagna di vaccinazione per coloro che non hanno ricevuto la terza dose, questo è l’obiettivo che dobbiamo raggiungere per non vanificare tutti i sacrifici“.

Eliminare restrizioni ma non l’obbligo vaccinale per over 50

È certo che la totale abrogazione delle misure restrittive non riguarderà l’obbligo vaccinale per gli over 50, e in ogni caso non sarà così rapida. Continua Costa: “L’obbligo vaccinale per gli over 50 è fino al 15 giugno, quindi con questo dobbiamo fare i conti e dobbiamo procedere nel rispetto di questa regola.

Quindi, anche se le restrizioni verranno via via ridotte, non ci sarà alcun dietrofront sulla campagna vaccinale: “Non si può escludere una proroga, – continua Costa – c’è ancora una platea di italiani over 50 che non si è vaccinata, noi contiamo che si restringa ancora, poi a ridosso della scadenza faremo le valutazioni. Quello che dobbiamo dire è che l’obbligo vaccinale per gli over 50 c’è, è una legge“.

Conferme da Draghi

Confermata la linea politica alla conferenza stampa del Cdm della settimana scorsa, anche il presidente Draghi esprime una cauta fiducia sulla progressiva riduzione delle restrizioni al netto dei dati disponibili.

All’uscio del prossimo 31 marzo, data di scadenza dello stato di emergenza, secondo Draghi sarà possibile ragionare su questa ipotesi: “Io voglio eliminare le restrizioni il più presto possibile. Non abbiamo ancora una roadmap specifica, ma l’avremo entro pochi giorni in modo da eliminare ogni incertezza tra ora e il 31 marzo”.

Il capo del Governo Draghi vuole togliersi qualche sassolino dalla scarpa e apportare le giuste premesse alle sue intenzioni, e in conferenza stampa dichiara: “Non ci sono politici che si sono inventati esperti, le decisioni sulle restrizioni sono state prese sulla base delle indicazioni dei nostri scienziati. Oggi posso dire di volerne uscire al più presto grazie al successo della campagna vaccinale“.

Quasi a concludere in via definitiva le polemiche che da mesi continuano a pressare i politici sull’attendibilità e l’appropriatezza delle restrizioni imposte questi anni, come l’isolamento sociale, il Green Pass e l’uso delle mascherine.

YouTube video

Che questa sia la conclusione di una stagione orribile della nostra storia, e che la pandemia diventerà presto solo un terribile ricordo lo scopriremo, dati alla mano, soltanto nei prossimi mesi.

Leggi anche:

https://www.dimensioneinfermiere.it/arriva-il-bonus-psicologo-di-600/

Redazione