Abusi sessuali sulle pazienti sedate, infermiere americano nei guai

Scarica PDF Stampa

Un infermiere statunitense avrebbe abusato sessualmente di decine di pazienti incoscienti, addirittura filmandole e fotografandole così da archiviare un’infinità di dati (qualcosa come quattro terabyte!). E il bello è che in circa 10 anni di questa sua scellerata attività nessuno si sarebbe accorto di nulla. 

Il 61enne C. P. L., queste le iniziali del suo nome, lavorava in un ospedale del Colorado (St. Mary’s Medical Center di Grand Junction, nella contea di Mesa) e a seguito dell’accusa di violenza sessuale è stato licenziato.

Come raccontato dal New York Times, tutto è venuto a galla a seguito della denuncia di un altro dipendente della struttura, che lo avrebbe colto in flagrante mentre fotografava una paziente nuda all’interno dell’Unità di terapia intensiva e si faceva addirittura un selfie con la testa appoggiata sul suo ventre.

Da lì sono scattate le indagini e dopo che gli inquirenti hanno sequestrato i suoi dispositivi informatici, il mare di files detenuto dal sanitario è stato scoperto e il maniaco è stato arrestato (lo scorso ottobre). Solo sul suo telefono cellulare c’erano molti video e tantissime foto di lui in posava con decine di pazienti prive di sensi. Una galleria degli orrori.

Il procuratore distrettuale della contea di Mesa ha spiegato che il 61enne all’inizio era accusato di aver aggredito sessualmente “solo” due pazienti, ma di fronte a quella gran mole di materiale informatico (risalente fino a 10 anni prima) sequestrato ora le accuse a carico del sanitario potrebbero moltiplicarsi.
Infermiere – Manuale per i concorsi e la formazione
FORMATO CARTACEO
L’infermiere Il manuale, giunto alla X edizione, costituisce un completo e indispensabile strumento di preparazione sia ai concorsi pubblici sia all’esercizio della professione di infermiere. Con un taglio teorico-pratico affronta in modo ampio ed esaustivo tutte le problematiche presenti. La prima parte concettuale ricostruisce l’organizzazione del mercato sanitario e affronta gli elementi tipici del processo di professionalizzazione dell’infermiere, a seguito delle novità della Legge Lorenzin n. 3/2018. La stessa parte evidenzia gli aspetti innovativi della professione avendo cura di offrire al lettore un’ampia panoramica sulle teorie del Nursing e l’utilizzo dei nuovi strumenti operativi. Al termine di ogni capitolo, test di verifica e risposte commentate permettono di verificare il grado di preparazione raggiunto e di allenarsi in vista delle prove concorsuali. La seconda parte applicativa prevede l’adozione di casi clinici quale strumento di attuazione della teoria alle procedure tipiche dell’assistenza infermieristica di base, specialistica e pre e post procedure diagnostiche, presentandosi come un validissimo supporto tecnico e metodologico all’esercizio della professione. Il manuale risulta essere uno strumento prezioso sia per lo studente sia per chi già opera nelle strutture sanitarie, in quanto offre al lettore la possibilità di valutare passo a passo le conoscenze acquisite attraverso la risoluzione dei test di verifica presenti alla fine di ogni capitolo e l’analisi motivata delle risposte. Nella sezione online su www.maggiolieditore.it, accessibile seguendo le istruzioni riportate in fondo al volume, saranno disponibili eventuali aggiornamenti normativi.   Cristina FabbriLaurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche. Laureata in Sociologia, Professore a contratto di Infermieristica, Università degli Studi di Bologna, corso di Laurea in Infermieristica-Cesena. Dirigente Professioni sanitarie Direzione Infermieristica e Tecnica Azienda USL Romagna, ambito Ravenna.Marilena MontaltiInfermiere, Dottoressa in Scienze infermieristiche e ostetriche. Master II livello in Ricerca clinica ed epidemiologia, prof. a.c. C. di Laurea in infermieristica, Università di Bologna. Responsabile Infermieristico Dipartimento Internistico, Azienda della Romagna Ambito di Rimini. Marilena Montalti, Cristina Fabbri | Maggioli Editore 2020
32.30 €