Concorso 639 infermieri ARCS Friuli: come candidarsi e vincere il concorso

Redazione 21/12/22
Scarica PDF Stampa Allegati
Il  Maxi Concorso ARCS Friuli è ufficiale, l’Agenzia Regionale di coordinamento per la Salute della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia è pronta per l’assunzione di 639 infermieri a tempo indeterminato presso diverse aziende sanitarie della Regione Friuli Venezia Giulia. In questo articolo tutto quello che devi sapere per candidarti e prepararti al meglio per il concorso.
Indice
Concorso 639 infermieri ARCS Friuli: la suddivisione dei posti Per questo maxi concorso sono previste 4 graduatorie, divise per ambito di località da A a D. Nell’immagine qui sotto la suddivisione dei posti secondo bando:
concorso arcs friuli suddivisione posti
Scarica il bando ufficiale del Concorso 639 infermieri ARCS Friuli
Concorso 639 infermieri ARCS Friuli: come candidarsi Per candidarsi al concorso è necessario essere in possesso di certi requisiti entro la scadenza del termine di presentazione della domanda:
  • Cittadinanza italiana, di uno dei Paesi dell’Unione Europea o di quei casi previsti dal bando;
  • idoneità piena e incondizionata alle mansioni specifiche del profilo professionale;
  • limiti di età: non inferiore ai 18 anni;
  • i cittadini italiani possono partecipare se in possesso dell’iscrizione nelle liste elettorali;
  • i cittadini di uno dei paesi dell’Unione Europea o di paesi terzi e gli italiani non appartenenti alla Repubblica possono partecipare se in possesso dei seguenti requisiti generali: godimento dei diritti civili e politici in Italia o nello Stato di appartenenza o di provenienza, conoscenza della lingua italiana, adeguata alla posizione funzionale da conferire;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • Laurea in infermieristica, o titoli equipollenti che danno diritto all’esercizio professionale;
  • Iscrizione all’Ordine.
  • Disponendo di tutti i requisiti previsti, si potrà compilare e inviare la domanda di partecipazione esclusivamente per via telematica attraverso questo indirizzo:  portale concorsi di ARCS Friuli.

    La data di scadenza per presentare la domanda di partecipazione del Concorso 639 infermieri ARCS Friuli è il 15 gennaio 2023.

    È previsto un contributo spese per la partecipazione al concorso di 10,33 euro, non rimborsabile, da pagare secondo le istruzioni fornite al momento della presentazione della domanda.
    Concorso 639 infermieri ARCS Friuli: le prove di ammissione In base al numero di domande pervenute, come da disposizione del bando ufficiale, l’Amministrazione si riserva la possibilità di prevedere una prove preselettiva.

    Gli argomenti previsti per le prove:
  • Preselettiva, test a risposta multipla sulle materie d’esame e su domande di cultura generale.
  • Prova scritta, potrà consistere in quesiti a risposta multipla, in quesiti a risposta sintetica o in un tema riguardo a diversi argomenti inerenti al profilo in concorso (vedi bando)
  • Prova pratica, consisterà nella verifica delle conoscenze, delle tecniche e delle prestazioni infermieristiche assistenziali ovvero degli aspetti organizzativi, di ricerca, evidence based nursed e relazionali della disciplina infermieristica ovvero tesi alla soluzione di casi assistenziali, simulazione di interventi, di percorsi diagnostico terapeutici e di processi clinico assistenziali. Tale prova potrà essere effettuata con le modalità di cui alla prova scritta.
  • Prova orale, consiterà in un colloquio attinente le discipline proposte per le prove scritta e pratica con approfondimenti specificati nel bando, nonché sull’accertamento delle conoscenze della lingua inglese e della conoscenza di elementi di informatica.
  • La/le data/e delle prove e la sede verranno comunicate esclusivamente mediante pubblicazione nel sito ARCS, nella pagina dedicata alla procedura all’interno della sezione “Concorsi e avvisi” almeno 15 (quindici) giorni prima dell’inizio della prova scritta e 20 (venti) giorni prima delle prove pratica e orale senza ulteriore convocazione a domicilio.
    Concorso 639 infermieri ARCS Friuli: come prepararsi Nonostante il numero consistente di posti messi a disposizione, bisogna considerare che la graduatoria ha l’intento di coprire il fabbisogno di tutte le aziende regionali. Per esperienza condivisa, è prevedibile che anche al di là dei primi 639 infermieri, nel tempo verranno contattati tutti gli infermieri vincitori del concorso, anche se nelle ultime posizioni!

    L’obiettivo è quindi quello di riuscire a superare le prove, come già detto, anche se non in posizione utile, altre aziende sanitarie, che ne fanno richiesta, usano graduatorie di concorso per indeterminato anche per coperture a tempo determinato, senza minarne la propria posizione in graduatoria.

    E necessario quindi, per superare le prove, studiare tanto, ma con gli strumenti giusti!

     Il volume consigliato lo trovate qui, ed è disponibile sia su MaggioliEditore, sia su Amazon. Dategli un’occhiata, ed eventualmente fateci sapere cosa ne pensate, non ve ne pentirete!
    Infermiere – Manuale per i concorsi e la formazione
    FORMATO CARTACEO
    L’infermiere Il manuale, giunto alla X edizione, costituisce un completo e indispensabile strumento di preparazione sia ai concorsi pubblici sia all’esercizio della professione di infermiere. Con un taglio teorico-pratico affronta in modo ampio ed esaustivo tutte le problematiche presenti. La prima parte concettuale ricostruisce l’organizzazione del mercato sanitario e affronta gli elementi tipici del processo di professionalizzazione dell’infermiere, a seguito delle novità della Legge Lorenzin n. 3/2018. La stessa parte evidenzia gli aspetti innovativi della professione avendo cura di offrire al lettore un’ampia panoramica sulle teorie del Nursing e l’utilizzo dei nuovi strumenti operativi. Al termine di ogni capitolo, test di verifica e risposte commentate permettono di verificare il grado di preparazione raggiunto e di allenarsi in vista delle prove concorsuali. La seconda parte applicativa prevede l’adozione di casi clinici quale strumento di attuazione della teoria alle procedure tipiche dell’assistenza infermieristica di base, specialistica e pre e post procedure diagnostiche, presentandosi come un validissimo supporto tecnico e metodologico all’esercizio della professione. Il manuale risulta essere uno strumento prezioso sia per lo studente sia per chi già opera nelle strutture sanitarie, in quanto offre al lettore la possibilità di valutare passo a passo le conoscenze acquisite attraverso la risoluzione dei test di verifica presenti alla fine di ogni capitolo e l’analisi motivata delle risposte. Nella sezione online su www.maggiolieditore.it, accessibile seguendo le istruzioni riportate in fondo al volume, saranno disponibili eventuali aggiornamenti normativi.   Cristina FabbriLaurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche. Laureata in Sociologia, Professore a contratto di Infermieristica, Università degli Studi di Bologna, corso di Laurea in Infermieristica-Cesena. Dirigente Professioni sanitarie Direzione Infermieristica e Tecnica Azienda USL Romagna, ambito Ravenna.Marilena MontaltiInfermiere, Dottoressa in Scienze infermieristiche e ostetriche. Master II livello in Ricerca clinica ed epidemiologia, prof. a.c. C. di Laurea in infermieristica, Università di Bologna. Responsabile Infermieristico Dipartimento Internistico, Azienda della Romagna Ambito di Rimini. Marilena Montalti, Cristina Fabbri | Maggioli Editore 2020
    32.30 €
    Redazione

    Tag