Infermiere abusivo in Campania, potrebbe non essere l’unico

Fermato l'infermiere abusivo che lavorava su ambulanza del 118 da un anno
Fermato l'infermiere abusivo che lavorava su ambulanza del 118 da un anno

Ne abbiamo parlato solo qualche giorno fa e la notizia si presta da subito a nuove rivelazioni: sembra che l’infermiere abusivo che lavorava nelle ambulanze del 118 potrebbe essere in buona compagnia. I carabinieri stanno indagando sulla possibilità di una rete di abusivi ingaggiati dalle società esterne.

Infermiere abusivo, non è l’unico

Lavorava su un’ambulanza del 118 da un anno con falsi documenti. Condannato per esercizio abusivo della professione infermieristica, il falso infermiere, un 50enne, aveva presentato alla società appaltatrice del servizio di 118 per contro dell’Asl Napoli 3 una laurea falsa e un tesserino di iscrizione all’ordine professionale contraffatto.

Le indagini in corso potrebbero portare a nuove rivelazioni. Il 50enne che si fingeva infermiere potrebbe non essere l’unico a lavorare con falsi documenti. I sindacati, dal loro canto, hanno denunciato il sospetto all’Azienda che le posizioni dei lavoratori non siano state del tutto “regolari” più di un mese fa.

Gli investigatori stanno cercando di capire se sia possibile che dietro a questo caso ci possa essere una rete di operatori fuorilegge. Ulteriori accertamenti in corso stanno cercando di tutelare la popolazione che beneficia di un servizio delicato come quello della presenza fissa di ambulanze sul territorio tutto il giorno.

I sindacati avevano denunciato il fatto un mese fa

L’intervento dei carabinieri sembra aver fermato il falso infermiere e siamo sicuri che, in caso di ulteriori irregolarità, potranno difendere il territorio da altri abusivi ma, ad approfondire la questione si viene a conoscenza che i sindacati avevano già inviato alla direzione aziendale dell’Asl Napoli 3 Sud una lettera in cui chiedevano la verifica dei requisiti e dei titoli professionali previsti per il servizio in appalto alla società esterna.

La vicenda, quindi, non è ancora finita: è stato scoperchiato un vaso di Pandora oppure questo è il caso di un singolo impavido che pur di lavorare si è gettato in un lavoro così tanto delicato come quello dell’infermiere in ambulanza?


Cerchi un manuale per imparare a leggere e interpretare l’elettrocardiogramma in maniera semplice ed efficace? 

ECG Facile: dalle basi all’essenziale” è il manuale perfetto per imparare a interpretare l’elettrocardiogramma. Un testo pensato principalmente per professionisti sanitari non medici che vogliano possedere la giusta dimestichezza con quest’arte.

Il manuale ha il solo scopo di farvi sviluppare un unico superpotere: saper discriminare un tracciato normale da uno patologico, sapere quando dovrete segnalarlo al medico, e possibilmente salvare la vita del paziente.

Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO