Tesi infermieristica sulla sclerosi multipla? Potresti vincere un premio

Premio Giovane Infermiere SIMS
Premio Giovane Infermiere SIMS

Sei un neolaureato infermieri e la tua tesi verte sulla sclerosi multipla o sulla neuromielite ottica? Partecipa al concorso organizzato dalla SISM, i tre elaborati più meritevoli riceveranno il Premio “Giovane Infermiere SISM”, la migliore tesi un sostanziale premio in denaro. Scopri come partecipare!

Tesi infermieristica sulla sclerosi multipla o sulla neuromielite ottica? Potresti vincere un premio, anche in denaro

La Società Infermieri Sclerosi Multipla (SISM), nata in seno all’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) e la sua Fondazione (FISM), promuove il ruolo dell’infermiere nel contesto delle malattie neurodegenerative da moltissimi anni, in quanto figura centrale all’interno dell’équipe multidisciplinare di cura e assistenza dei pazienti affetti da sclerosi multipla e patologie correlate.

Per stimolare l’iniziativa professionale dell’infermiere, la SISM promuove un concorso per premiare i neolaureati che hanno discusso una tesi di laurea in Infermieristica, nel periodo tra il 1 gennaio 2021 e il 22 settembre 2022, attorno ai temi della sclerosi multipla e del disturbo dello spettro della neuromielite ottica.

Il Premio “Giovane Infermiere SISM” verrà consegnato ai tre elaborati più meritevoli.

Il Premio “Giovane Infermiere SIMS” verrà conferito ai tre tesisti che con il loro elaborato hanno raggiunto i migliori punteggi in base alla valutazione di un’apposita Commissione composta dai membri del Consiglio Direttivo SISM, da un rappresentante di AISM e da un rappresentante di FISM. Il primo dei tre classificati riceverà un premio in denaro di 500€.

La domanda di partecipazione  dovrà essere compilata tramite il modulo online entro  e non oltre il 23/9/2022.

La sclerosi multipla e le malattie neurodegenerative

Il quadro delle malattie neurodegenerative, tra cui appunto la sclerosi multipla e la neuromielite ottica, continua a mutare di decennio in decennio. Certamente la ricerca scientifica e le terapie farmacologiche derivate ne hanno modificato l’evoluzione patologica, il trattamento e, nel complesso, l’intera presa in carico del paziente ma non è possibile che tutto si risolva solamente in questo.

L’infermiere, mai come oggi, è una figura essenziale nel percorso di presa in carico del paziente affetto da malattie neurodegenerative: per queste ragioni è fondamentale che abbia le conoscenze adeguate per fornire assistenza nella gestione della patologia e dei suoi sintomi.

La Società Infermieri Sclerosi Multipla promuove e valorizza la professionalità degli infermieri sviluppando e condividendo una formazione specifica sulla sclerosi multipla e patologie correlate per garantire la migliore qualità del servizio e un’assistenza specializzata all’interno dei Centri Clinici per la SM distribuiti sul territorio, che costituiscono la rete di riferimento per oltre il 70% delle persone colpite dalla malattia.

Scarica il bando Premio “Giovane Infermiere SIMS” – I edizione

Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO