Urina, sputi e botte contro gli infermieri: paura in pronto soccorso

Scarica PDF Stampa


Una vera e propria notte di caos, quella andata in scena lo scorso 24 giugno al Pronto Soccorso di Terni (VEDI Il Messaggero): un uomo di 40 anni, tossicodipendente già conosciuto dalle forze dell’ordine, ha seminato il panico con sputi, minacce, botte e lanci di una provetta contenente urina contro il personale sanitario. Ha aggredito gli infermieri, il personale medico e ha danneggiato i macchinari presenti.


Il personale sanitario colpito dagli sputi e dalla provetta di urina è stato costretto a rivolgersi alla struttura di Malattie Infettive per evitare ulteriori conseguenze dalla furia dell’uomo. Immediatamente è stata richiesta l’assistenza delle forze dell’ordine, che sono intervenute con una pattuglia della Polizia di Stato. Gli agenti hanno immobilizzato l’uomo e lo hanno trasferito in Questura, dove gli è stato notificato lo stato di fermo in attesa dell’udienza di convalida fissata per la mattina del 25 giugno.

AddText 06 27 10.16.38

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento