Cento dipendenti filmate sotto la doccia dell’ospedale: “È una violenza!”

Cento dipendenti filmate sotto la doccia dell'ospedale È una violenza!
Cento dipendenti filmate sotto la doccia dell'ospedale È una violenza!

Cento dipendenti sono state spiate all’ospedale San Giuseppe di Empoli. È caccia al maniaco guardone ma il rischio è che i video finiscano online.

Cento infermiere filmate sotto la doccia dell’ospedale

Tutto è partito dal rinvenimento della micro-videocamera tra le piastrelle della doccia dell’ospedale da parte di un’infermiera che, insospettita dall’anomalia della parete, ha fatto per prima la scoperta. Da lì alla denuncia ai carabinieri il passo è stato breve.

Ci hanno spiato durante la doccia chissà per quanto tempo” racconta l’infermiera al Corriere.it. “E adesso rischiamo di finire sul web in pasto a maniaci e guardoni“.  La principale paura delle donne sotto shock è quella che i video possano finire sul web, esponendo cento dipendenti ai pruriti di migliaia di pervertiti in tutto il mondo. Non solo infermiere, anche operatrici sanitarie e tutte le altre professioniste sanitarie che ogni giorno frequentano le docce dello spogliatoio.

Non è stata soltanto una molestia, che sarebbe già una cosa gravissima, ma una violenza vera e propria“, denunciano. “Siamo profondamente turbate. È stato uno spregio al nostro essere donne, mamme e lavoratrici. Persone che ogni giorno fanno il proprio dovere aiutando i pazienti e salvando vite umane. E che si lavavano dopo aver indossato ore e ore maschere e tute per proteggersi dal Covid“.

C’è un sospettato: forse un dipendente dell’ospedale

Le indagini, sia interne sia dei carabinieri sono ancora in corso, ma voci di corridoio confermate da sindacalisti del posto, confermano i sospetti che il guardone sia un dipendente dello stesso ospedale. Gli spogliatoi risultano di difficile accesso per gli estranei ed è necessario avere un badge per arrivarci.

La videocamera era collegata tramite un cavo ad un monitor e non ad un sistema di registrazione, quindi il sospettato doveva essere necessariamente presente per spiare le dipendenti. Si vocifera di perquisizioni mirate ma carabinieri e inquirenti mantengono l’assoluto riserbo.

In ogni caso, i dipendenti dell’ospedale vogliono supportare le colleghe con un gesto concreto per rimanerle vicine: “Stiamo pensando a un gesto concreto per dimostrare a queste lavoratrici che siamo non solo dispiaciuti“, conferma un sindacalista del territorio, “anche noi feriti da questo atto sessista e violento“.


Cerchi un manuale per imparare a leggere e interpretare l’elettrocardiogramma in maniera semplice ed efficace? 

ECG Facile: dalle basi all’essenziale” è il manuale perfetto per imparare a interpretare l’elettrocardiogramma. Un testo pensato principalmente per professionisti sanitari non medici che vogliano possedere la giusta dimestichezza con quest’arte.

Il manuale ha il solo scopo di farvi sviluppare un unico superpotere: saper discriminare un tracciato normale da uno patologico, sapere quando dovrete segnalarlo al medico, e possibilmente salvare la vita del paziente.

Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO