Quando a donare il sangue ti ritrovi… Spiderman!

Scarica PDF Stampa

Per la Giornata Mondiale della Donazione di Sangue (ieri, 15 giugno), anche un famoso supereroe ha pensato di non poter assolutamente mancare all’appuntamento: Spiderman si è infatti presentato presso il centro trasfusionale dell’ospedale di Pontedera per effettuare la sua donazione.

Trattasi del 44enne Gianni Liuzzi, che nel suo armadio custodisce appesi anche i costumi di Hulk, Black Panther e Iron Man con cui spesso fa visita nelle corsie.

WhatsApp Image 2021 06 14 at 12.07.14 1

Donatori come supereroi

Come spiegato da Silvia Ceretelli (direttore dei centri trasfusionali di Pontedera e Volterra) sul sito dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest, Per festeggiare e ringraziare i nostri donatori che nel periodo pandemico sono stati sempre presenti e hanno assicurato le cure necessarie a chi ne aveva bisogno abbiamo scelto di farli sentire dei supereroi nel vero senso della parola.”

WhatsApp Image 2021 06 14 at 12.07.14

Donazioni per ‘sconfiggere il male’

“Per questo abbiamo allestito tutta la sala, poltrone comprese, con le immagini degli idoli di grandi e piccoli. Esattamente come gli eroi del fumetti, i donatori agiscono e donano in modo anonimo, volontario, consapevole, periodico, per sconfiggere il male ed assicurare il bene attraverso la trasfusione. Ottima anche la risposta ricevuta nella sede di Volterra dove, per l’occasione è stato organizzato un plasma day con apertura prolungata del centro.”

WhatsApp Image 2021 06 14 at 12.07.14 3

Il bisogno di sangue non conosce pause

“Anche dopo questo importante evento, l’invito rimane sempre lo stesso: venite a donare perché il bisogno di sangue nei nostri ospedali non conosce pause, neanche in estate. Il sangue negli ospedali serve adesso come sempre e i donatori non devono temere di donarlo: è sicuro e non ha alcuna controindicazione. Tutti i centri trasfusionali aziendali hanno messo in atto misure di sicurezza per donatori e operatori”.

Perciò… DONIAMO!!!

Autore: Alessio Biondino

“Prendiamo 30.000 nullafacenti e facciamogli fare un corso da infermieri”, parola del nuovo candidato sindaco di Roma

Tag