Esercizio fisico in una pillola? Secondo la scienza è possibile

La molecola che aiuta a dimagrire senza fare esercizio fisico
La molecola che aiuta a dimagrire senza fare esercizio fisico

I ricercatori della Stanford School of Medicine hanno indentificato una molecola nel sangue prodotta durante l’esercizio fisico e che può ridurre l’appetito e l’obesità, almeno nei topi.

Questi risultati aiutano a comprendere le interazioni tra l’esercizio fisico e la fame. Lo scopo? Racchiudere tutti questi benefici in una pillola che contenga questa molecola.

È possibile racchiudere i benefici dell’esercizio fisico in una pillola? Forse sì!

È stato dimostrato che l’esercizio fisico regolare aiuta la perdita di peso, regola l’appetito e migliora il profilo metabolico, soprattutto per le persone in sovrappeso e obese“, ha affermato il co-autore Dr. Yong Xu, professore di nutrizione pediatrica e biologia molecolare. “Se riusciamo a capire il meccanismo attraverso il quale l’esercizio innesca questi benefici, allora siamo più vicini ad aiutare molte persone a migliorare la propria salute“.

Volevamo capire come funziona l’esercizio a livello molecolare per essere in grado di cogliere alcuni dei suoi benefici“, conferma anche Jonathan Long, MD, assistente professore di patologia alla Stanford e co-autore della ricerca. “Ad esempio, le persone anziane o fragili che non possono esercitare abbastanza, un giorno potrebbero trarre beneficio dall’assunzione di un farmaco che può aiutare a rallentare l’osteoporosi, le malattie cardiache o altre condizioni“.

La molecola che aiuta a dimagrire senza fare esercizio fisico

Gli autori dello studio hanno analizzato il plasma sanguigno dei topi sottoposti a un’intensa corsa sul tapis roulant, e hanno individuato nell’amminoacido chiamato Lac-Phe il principale responsabile dei benefici dell’intenso esercizio fisico.

La somministrazione di questo amminoacido, in diverse posologie nei topi, ha dimostrato sia una riduzione dell’assunzione del cibo senza influire sui movimenti o sul dispendio energetico, sia una riduzione del peso corporeo.

La stessa molecola è stata in seguito individuata anche nei cavalli e negli esseri umani dopo attività fisica, maggiormente nell’esercizio intenso piuttosto che in quello di resistenza. Secondo Long “Questo suggerisce che Lac-Phe è un sistema antico e conservato che regola l’alimentazione ed è associato all’attività fisica in molte specie animali

I nostri prossimi passi includono la ricerca di maggiori dettagli su come Lac-Phe media i suoi effetti nel corpo, incluso il cervello“, ha detto Xu. “Il nostro obiettivo è imparare a modulare questo percorso di esercizio per interventi terapeutici“.

Autore: Dario Tobruk 

(seguimi anche su Linkedin – Facebook Instagram)

Fonte:

  • Baylor College of Medicine. (2022, June 15). The benefits of exercise in a pill? Science is closer to that goalScienceDaily. Retrieved June 23, 2022 from www.sciencedaily.com/

Cerchi un manuale per imparare a leggere e interpretare l’elettrocardiogramma in maniera semplice ed efficace? 

ECG Facile: dalle basi all’essenziale” è il manuale perfetto per imparare a interpretare l’elettrocardiogramma. Un testo pensato principalmente per professionisti sanitari non medici che vogliano possedere la giusta dimestichezza con quest’arte.

Il manuale ha il solo scopo di farvi sviluppare un unico superpotere: saper discriminare un tracciato normale da uno patologico, sapere quando dovrete segnalarlo al medico, e possibilmente salvare la vita del paziente.

Condividi
Dopo una lunga esperienza in area critica e un Master in Tecniche ecocardiografiche, attualmente lavora come infermiere sul territorio. Autore di "ECG Facile: dalle basi all'essenziale" e redattore tecnico-scientifico, ha conseguito un Master in Giornalismo e Comunicazione istituzionale della scienza. Dal 2016, in collaborazione con la casa editrice Maggioli, founder e direttore di DimensioneInfermiere.it.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO