Infermiere trovato cadavere negli spogliatoi dell’ospedale

Scarica PDF Stampa

Era circa la metà del pomeriggio di ieri, martedì 13 dicembre, quando un infermiere dell’ospedale Media Valle del Tevere a Pantalla di Todi (Perugia) è stato trovato cadavere all’interno dei bagni dello spogliatoio del personale. 

L’uomo, residente in un comune nei pressi di Foligno, aveva meno di 40 anni. Sul posto si sono presto recate le forze dell’ordine e, come riportato da diverse testate locali, sono stati disposti tutti gli accertamenti del caso per appurare le cause di questo dramma e per ricostruire gli ultimi istanti di vita del professionista.

In una nota dell’Usl Umbria 1, di cui l’infermiere era dipendente, si legge che la salma resta a disposizione dell’autorità giudiziaria e che questa sarà trasferita presso l’obitorio dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Secondo quanto emerso dalle prime ricostruzioni, l’ipotesi prevalente è che il collega si sia tolto la vita.

Ci risiamo, dunque: dopo il caso dell’infermiere di Roma trovato morto in una stanza del day hospital dell’Ospedale Grassi di Ostia (lo scorso luglio, VEDI) con accanto una flebo, un altro operatore sanitario ha forse scelto la via del suicidio per porre fine a un’esistenza che non reputava più sostenibile.

E i casi sono in aumento: secondo uno studio (VEDI) eseguito dai ricercatori della School of Nursing dell’Università del Michigan, prima della pandemia l’infermiere aveva un rischio di suicidio doppio rispetto alla popolazione generale, un rischio che era addirittura superiore del 70% rispetto al medico.

Ma non solo: la ricerca evidenzia anche come il personale infermieristico avesse il 90% di probabilità in più di avere problemi sul posto di lavoro rispetto alla popolazione generale e il 20-30% di probabilità in più di soffrire di depressione.
Infermiere – Manuale per i concorsi e la formazione
FORMATO CARTACEO
L’infermiere Il manuale, giunto alla X edizione, costituisce un completo e indispensabile strumento di preparazione sia ai concorsi pubblici sia all’esercizio della professione di infermiere. Con un taglio teorico-pratico affronta in modo ampio ed esaustivo tutte le problematiche presenti. La prima parte concettuale ricostruisce l’organizzazione del mercato sanitario e affronta gli elementi tipici del processo di professionalizzazione dell’infermiere, a seguito delle novità della Legge Lorenzin n. 3/2018. La stessa parte evidenzia gli aspetti innovativi della professione avendo cura di offrire al lettore un’ampia panoramica sulle teorie del Nursing e l’utilizzo dei nuovi strumenti operativi. Al termine di ogni capitolo, test di verifica e risposte commentate permettono di verificare il grado di preparazione raggiunto e di allenarsi in vista delle prove concorsuali. La seconda parte applicativa prevede l’adozione di casi clinici quale strumento di attuazione della teoria alle procedure tipiche dell’assistenza infermieristica di base, specialistica e pre e post procedure diagnostiche, presentandosi come un validissimo supporto tecnico e metodologico all’esercizio della professione. Il manuale risulta essere uno strumento prezioso sia per lo studente sia per chi già opera nelle strutture sanitarie, in quanto offre al lettore la possibilità di valutare passo a passo le conoscenze acquisite attraverso la risoluzione dei test di verifica presenti alla fine di ogni capitolo e l’analisi motivata delle risposte. Nella sezione online su www.maggiolieditore.it, accessibile seguendo le istruzioni riportate in fondo al volume, saranno disponibili eventuali aggiornamenti normativi.   Cristina FabbriLaurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche. Laureata in Sociologia, Professore a contratto di Infermieristica, Università degli Studi di Bologna, corso di Laurea in Infermieristica-Cesena. Dirigente Professioni sanitarie Direzione Infermieristica e Tecnica Azienda USL Romagna, ambito Ravenna.Marilena MontaltiInfermiere, Dottoressa in Scienze infermieristiche e ostetriche. Master II livello in Ricerca clinica ed epidemiologia, prof. a.c. C. di Laurea in infermieristica, Università di Bologna. Responsabile Infermieristico Dipartimento Internistico, Azienda della Romagna Ambito di Rimini. Marilena Montalti, Cristina Fabbri | Maggioli Editore 2020
32.30 €