Infermieri e stress? Secondo CarrerCast lavoro peggiora ogni anno

Infermieri e stress? Agli infermieri va sempre peggio: per CareerCast il lavoro peggiora di anno in anno
Infermieri e stress? Agli infermieri va sempre peggio: per CareerCast il lavoro peggiora di anno in anno

Anche se la situazione occupazionale degli infermieri, causa reclutamento negli ospedali per fronteggiare il Covid19, è migliorata, il lavoro dell’infermiere rimane tra i più stressanti in generale. Anzi, per CarrerCast, la situazione continua a precipitare! Tra infermieri e stress, la relazione peggiora di anno in anno.

CarrerCast.com la lista annuale dei migliori lavori

CarrerCast.com è il principale sito per la ricerca di lavoro negli USA, ma oltre al suo database, ogni anno stila una famosa classifica della qualità di tutti i lavori, dal programmatore fino al taglialegna, dal migliore al peggiore. Basandosi su tre parametri, attribuisce ad ognuno un punteggio: qualità dell’ambiente di lavoro, stress e fatica, opportunità professionali. Ogni lavoro è quindi collocato in una classifica di circa 200 posizioni e ogni anno si può scoprire quale direzione sta prendendo il proprio settore lavorativo.

Fare l’infermiere è stressante?

Ebbene, se non fosse per le buone opportunità professionali, fare l’infermiere sarebbe tra i lavori peggiori che si possano fare in assoluto. Dal 2017 al 2019 il livello di stress e di qualità del lavoro continua a diminuire, le opportunità rimangono più o meno costanti e lo stipendio aumenta solo oltreoceano.

Stress e infermieri Agli infermieri va sempre peggio: per CareerCast il lavoro peggiora di anno in anno
Infermieri e stress? Agli infermieri va sempre peggio: per CareerCast il lavoro peggiora di anno in anno. Immagine modificata e tratta dai dati di CareerCast.com

Infermieri e stress? Agli infermieri va sempre peggio: per CarrerCast il lavoro peggiora di anno in anno

Il lavoro degli infermieri ha, secondo questa statistica, un punteggio che lo porterebbe agli ultimi posti, difatti il suo ranking per stress e ambiente di lavoro lo posizionerebbe tra gli ultimi.

Senza considerare che queste rilevazioni sono effettuate in America dove l’infermieristica è comunque all’avanguardia a livello mondiale: quali sarebbero i livelli rilevati in Italia? Difficilmente potremmo rilevare una situazione migliore di quella americana e, inoltre, la nostra situazione lavorativa è troppo incostante con periodi ormai quinquennali di buone opportunità occupazionali e periodi di sconfortante disoccupazione diffusa.

Buone notizie oggi: infermiere tra i lavori più difficili da trovare

Nonostante sappiamo quanto la correlazione tra infermieri e stress sia forte, il nostro lavoro, insieme a badanti e operatori socio-sanitari, viene ritenuto tra i più difficili da trovare. Il reclutamento nel sistema sanitario pubblico di molti infermieri per far fronte all’epidemia Covid19, e la crescita della domanda a causa dell’invecchiamento generazionale dei Baby Boomers, sono tra le ragioni per cui alcuni posti di lavoro, come quelli dell’ambito sanitario, sono più difficili da trovare rispetto ad altri. 

Quindi tranquilli cari colleghi infermieri, il lavoro sarà per molti anni ancora, sempre più richiesto. Certo, sempre che lo stress non vi abbia spezzato il corpo e lo spirito prima, ovviamente.

Autore: Dario Tobruk (FacebookTwitter)

Leggi anche:

Tre semplici cose da fare per ridurre lo stress lavoro-correlato al Covid-19.

Condividi
Infermiere di Unità Coronarica presso ASST Garda, frequenta il Master in Tecniche ecocardiografiche presso UniCattolica di Brescia. Tra i molti interessi, ha una certa vocazione per tutto ciò che viene percorso da "corrente elettrica": computer, macchine, internet. Da grande, nel futuro, spera di curare i cyborg.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO