La Campania prima in lista per le vaccinazioni sulla media nazionale.

La Campania prima in lista per le vaccinazioni sulla media nazionale.
La Campania prima in lista per le vaccinazioni sulla media nazionale.

La Campania, sino a oggi, resta in assoluto la regione con il maggior numero di contagiati, circa 62,000. Un numero altissimo rispetto alla media nazionale, considerando anche il fatto che ci troviamo di fronte alla seconda regione più grande d’Italia per numero di abitanti.

Ma ci sono anche altri numeri che devono senza ombra di dubbio, attrarre l’attenzione e riguardano il buon andamento delle vaccinazioni, che collocano la stessa regione ai vertici della classifica, per maggior numero di somministrazioni effettuate.

La Campania prima in lista per le vaccinazioni sulla media nazionale. In attesa di 300.000 mila dosi di Pfizer

Un’operazione iniziata a fine dicembre dello scorso anno, cominciando dagli operatori sanitari, per poi passare alle fasce deboli e agli anziani, fino ad arrivare agli “open day”, e negli ultimi giorni, all’impiego di vaccini per i più giovani. In particolare, la regione in questione, è quella che ha somministrato il maggior numero di dosi nella fascia d’età che va dai 20 ai 29 anni, fasce in cui una persona su quattro è stata vaccinata.

Continuano infatti, le prenotazioni in massa dei ragazzi, che puntano al green pass. E’ proprio grazie a questo certificato vaccinale che potrebbero tornare in pista, in attesa dell’apertura delle discoteche: emerge infatti, dopo un primo incontro al ministero della Salute tra il sottosegretario Andrea Costa e i gestori delle sale da ballo, un accordo sulla ripartenza a luglio di tutte le sale da ballo proprio attraverso l’utilizzo di questo certificato.

A Napoli grazie alla collaborazione tra l’ASL Napoli 1 Centro e le varie associazioni di volontariato, è iniziata inoltre, l’inoculazione per i senza fissa dimora: sono infatti, circa cento quelli che hanno ricevuto il vaccino.

La cura ai tempi del Covid-19

La cura ai tempi del Covid-19

Antonio Pinna, 2020, Maggioli Editore

Le restrizioni dell’isolamento obbligatorio a causa della pandemia hanno acuito le sofferenze di anziani, disabili e caregiver familiari, tutti spesso lasciati soli. Ma nella tempesta le associazioni di volontariato e le famiglie hanno mostrato tutta la loro resilienza. Il volume percorre...



Intanto la somministrazione è partita anche in diverse farmacie, che hanno ottenuto le credenziali per accedere alla piattaforma regionale e poter di conseguenza, effettuare in concomitanza con le ASL, un servizio importante, che, come si è detto in precedenza, sta permettendo il posizionamento della sanità Campana, intorno ai primi posti della classifica nazionale.

Chiaramente, si tratta ancora di piccoli numeri, la maggior parte delle farmacie ha ricevuto cinquanta dosi di “Jhonson” e la richiesta eccede di gran lunga la disponibilità.

Sono finora, tre milioni e ottocentomila le dosi somministrate in regione, e si resta in attesa dell’arrivo nelle prossime ore, di 300.000 dosi Pfizer, che lasciano prevedere dunque, un’ulteriore accelerata.

Autore: Alessandro Salerno (profilo Facebook)

“L’O.S.S. l’evoluzione necessaria per garantire la salute di tutti”, il libro di Alessandro Salerno:

L’O.S.S. l’evoluzione necessaria per garantire la salute di tutti
Il Libro di Alessandro Salerno “L’O.S.S. l’evoluzione necessaria per garantire la salute di tutti”
Condividi
Alessandro Salerno Svolge l’attività di OSS da 13 anni, passando attraverso diversi reparti ospedalieri in giro per l’Italia, approda nel 2019 alla ASL Salerno dove tutt’ora lavora. Il bagaglio esperienziale lavorativo lo porta a definirsi una persona attenta, cordiale, fornita di spirito di abnegazione, ma intollerante alla prepotenza e alla maleducazione e allo stesso tempo persona battagliera, quando si tratta di far valere i diritti di chi lavora.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO