Mancano 180.000 infermieri? Tranquilli, arrivano 12 studenti dal Sudamerica

Scarica PDF Stampa


La media Ocse ci dice che in Italia mancano 180.000 infermieri e la logica ci sussurra che la nostra sanità rischia di chiudere? State sereni, cittadini: tra “infermierini” low cost (VEDI articolo Con l’ASSISTENTE INFERMIERE si sta davvero toccando il fondo) e altre lungimiranti strategie che sembrano studiate apposta per far scappare a gambe levate i pochi infermieri rimasti, a breve arriveranno ben 12 studenti dal sudamerica.


Avete capito bene: 12 aspiranti infermieri che, pronti a giungere in Italia per contribuire al livellamento dei nostri stipendi verso il basso (insieme ai super OSS e ai colleghi indiani, cingalesi e africani), studieranno per qualche mese a Milano e si formeranno sul campo nelle stimolanti Rsa italiane. L’iniziativa, denominata “Magellano Student”, è stata presentata ieri (11 giugno) presso Uneba Lombardia a Milano con un incontenibile entusiasmo: trattasi di un progetto di mobilità per studenti in Infermieristica di atenei sudamericani, che svolgeranno un semestre accademico presso l’Università dell’Insubria e una formazione sul campo presso alcune strutture per anziani lombarde, probabilmente affamate di manovalanza (magari gratuita).


Guido Bonoldi, consigliere comunale a Varese con delega alla sanità, è entusiasta di questa sorta di Erasmus transoceanico: «Il progetto Magellano Student che é stato presentato oggi presso la sede di Uneba Lombardia è il primo importante frutto di unrapporto di collaborazione tra Università dell’Insubria e Centro Gulliver da un lato e tre Università sudamericane di buon livello qualitativo dall’altro; il progetto può contare anche sul significativo apporto di alcune Rsa della nostra Regione e di Openjobmetis. Darà la possibilità a 12 studenti in infermieristica provenienti da Perù e Paraguay di svolgere un semestre di studio e di formazione sul campo, di conoscere il nostro sistema sanitario e di imparare la nostra lingua, favorendo così un eventuale futuro inserimento professionale nel nostro territorio».


Come spiegato più nel dettaglio da Malpensa24, le università sudamericane che hanno aderito al progetto sono attualmente tre: l’Università Cattolica Sedes Sapientiae di Lima in Perù, che conta con tre sedi di Infermieristica e 2000 studenti; l’Università Nazionale di Asunción, in Paraguay, che ha quattro diverse sedi di Infermieristica e 1530 studenti; l’Università Nazionale di Villarrica del Espiritu Santo, in Paraguay, che ha una sola sede di infermieristica e 270 studenti. Le Rsa afferenti ad Uneba Lombardia coinvolte nell’iniziativa sono la Maria Immacolata di Varese, Fondazione Menotti di Cadegliano-Viconago (VA), Istituto Palazzolo di Cantello (VA), Residenza Villa Arcadia di Bareggio (MI), Istituto Vismara-De Petri di San Bassano (CR) e Fondazione Beata Lucia Versa Dalumi di Bagolino (BS).

AddText 06 12 10.32.36

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento