Dopo medici e infermieri, anche la Carrà sulle monete da 2 euro

Scarica PDF Stampa

Anche Raffaella Carrà, icona della televisione scomparsa nel luglio 2021 che ha lasciato un ricordo indelebile nei cuori degli italiani (e non solo), avrà la sua moneta da 2 euro commemorativa a partire dal 2023. 

Ad annunciarlo, come riportato da diverse testate nazionali, è stato l’attore e personaggio televisivo Fabio Canino durante il Festival della TV tenutosi a Dogliani (Cuneo).

Il riconoscimento

Lo stesso “riconoscimento”, lo ricordiamo, un anno fa arrivò anche per le professioni sanitarie (VEDI) come ringraziamento per l’impegno profuso durante la pandemia e la cosa non fece fare chissà quali salti di gioia ai professionisti.

In un periodo in cui le categorie del Comparto Sanità, infermieri in primis, a seguito di innumerevoli promesse, aspettavano un sacrosanto adeguamento economico e contrattuale, arrivò invece questa che venne interpretata come una memorabile pacca sulla spalla. Una delle tante.

“Atto di grande valenza”

Che però, allora, fu presentata dal Ministro della Salute Roberto Speranza come un “atto di grande valenza e un importante riconoscimento”. Lo stesso che nel 2022 hanno avuto la Polizia di Stato (per il 170esimo anniversario), Giovanni Falcone e Paolo Borsellino (per il 30esimo anniversario della loro morte).

Ebbene… Dal 2023, anche una moneta da 2 euro raffigurante il volto della compianta Raffa nazionale sarà ricercato dai tanti collezionisti di numismatica presenti in tutto il mondo.

Sarà presentata oggi la moneta per medici e infermieri

Tag