Varese, arrivano i “mini-alloggi” per attrarre infermieri

Scarica PDF Stampa


Mancano infermieri? Non si sa più come attrarre e far rimanere i pochi che ci sono? Beh… Tra le tante idee, più o meno squattrinate, che si vanno partorendo in questo periodo, è arrivata anche quella del direttore generale dell’Asst Sette Laghi Giuseppe Micale: dare una bella sistemata a una vecchia e sgangherata palazzina appartenente all’ospedale e ricavarci una quindicina di mini-alloggi “per infermieri e giovani medici” (VEDI Prealpina).


Da quanto si apprende, la Regione è d’accordo e il progetto è stato accolto in modo favorevole anche da Bertolaso, che intanto cerca di portare in patria Dio solo sa quanti infermieri trafugati dai paesi del terzo mondo. Ora, però, il tutto va finanziato, visto che l’Asst da sola non ha di certo come mission quella di ristrutturare edifici che non siano adibiti alla cura dei pazienti.


Ecco perciò che arriva la Fondazione Il Circolo della Bontà, che ha finanziato e consegnato il progetto della riqualificazione e si è impegnata, in una lettera d’intenti, ad affiancare Asst Sette Laghi nelle opere necessarie che renderanno possibile ospitare presso la struttura 30 lavoratori in 15 mini-alloggi.


Cosa desiderare di più dalla propria vita personale e professionale? Fatevi sotto, professionisti infermieri!

AddText 01 08 08.53.24

Alessio Biondino

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento