Aggredisce infermiera al grido di: “Voglio il certificato!”

Scarica PDF Stampa

Voleva a tutti i costi un certificato di malattia, pur non essendoci i requisiti per ottenerlo. Perciò, dopo aver rimediato l’ennesimo rifiuto, un paziente ha perso la testa e, in preda all’ira, ha ben pensato di afferrare un’infermiera per il polso, strattonandola e facendole male.

È accaduto a Treviso

L’ennesimo episodio di violenza, che denota ancora una volta la reale concezione che alcuni (sicuramente troppi) cittadini hanno degli operatori sanitari, ha avuto luogo negli ambulatori della Medicina di gruppo integrata a San Fior ed è stato raccontato da Il Gazzettino di Treviso.

Trauma distorsivo per l’infermiera

Dopo l’aggressione, gli altri sanitari presenti hanno subitamente allertato le forze dell’ordine che sono intervenute sul posto, ma… L’irascibile utente si era già dileguato, facendo perdere le sue tracce.

Accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Veneto, l’infermiera ha ricevuto la diagnosi di trauma distorsivo al polso con contrattura del muscolo trapezio. 

La triste parentesi è stata segnalata all’Ulss 2 trevigiana per far sì che vengano effettuati gli opportuni accertamenti sul caso. Intanto, l’infermiera sta valutando se sporgere denuncia o meno contro il suo aggressore.

Aggressioni senza sosta

Gli episodi di violenza ai danni di infermieri e operatori sanitari si susseguono oramai da settimane con un ritmo decisamente preoccupante. C’è assoluto bisogno di pensare in fretta a qualche soluzione efficace che possa ridimensionare il problema. 

Autore: Alessio Biondino

Terrorizza l’infermiera: ‘Ti stacco la testa!’ A giudizio detenuto