Chi sono gli infermieri sempre accanto a Papa Francesco?

Chi sono gli infermieri sempre accanto a Papa Francesco
Chi sono gli infermieri sempre accanto a Papa Francesco?

La stima che Papa Francesco ha per gli infermieri è cosa nota, ma non tutti sanno che il pontefice è perennemente accompagnato da due infermieri. Perché e chi sono i due infermieri che affiancano Francesco?

Perché ci sono due infermieri sempre al fianco di Papa Francesco?

Nelle occasioni pubbliche Papa Francesco è sempre accompagnato da tre aiutanti, di cui due sono infermieri. Ciò ha destato domande sul perché tra tutte le professioni che potrebbero accompagnare il pontefice, Francesco abbia deciso di circondarsi di infermieri. Forse per motivi di salute, o forse la stima che ha verso gli infermieri si spinge oltre e vede in questa figura un ottimo consigliere in generale?

È Dagospia che solleva la questione, perché Francesco ha sempre con sé due infermieri? La risposta del Giornale.it è chiara: non esistono motivi di salute che giustificherebbero la presenza di ben due infermieri accanto, quindi il quesito rimane aperto. O forse la logica imporrebbe una sola risposta (che i giornali non vogliono riconoscere): Francesco si fida di loro.


Professione infermiere: alle soglie del XXI secolo

Il filo conduttore del libro è lo sviluppo del processo di professionalizzazione dell’infermiere. Alcune domande importanti sono gli stessi autori a sollevarle nelle conclusioni. Tra queste, spicca il problema dell’autonomia professionale: essa è sancita sul terreno giuridico dalle norme emanate nel periodo considerato, ma in che misura e in quali forme si realizza nei luoghi di lavoro, nella pratica dei professionisti? E, inoltre, come si riflettono i cambiamenti, di cui gli infermieri sono stati protagonisti, sul sistema sanitario del Paese?

Il libro testimonia che la professione è cambiata ed è cresciuta, ma che c’è ancora molto lavoro da fare. Coltivare questa crescita è una responsabilità delle nuove generazioni.

Professione infermiere: alle soglie del XXI secolo

Professione infermiere: alle soglie del XXI secolo

Caterina Galletti, Loredana Gamberoni, Giuseppe Marmo, Emma Martellotti, 2017, Maggioli Editore

La maggior parte dei libri di storia infermieristica si ferma alla prima metà del ventesimo secolo, trascurando di fatto situazioni, avvenimenti ed episodi accaduti in tempi a noi più vicini; si tratta di una lacuna da colmare perché proprio nel passaggio al nuovo millennio la professione...




Chi sono gli infermieri sempre accanto a Papa Francesco?

I nomi degli infermieri che sono sempre accanto a Papa Francesco sono noti: Andrea Rinaldi, che si è aggiunto da poco alla corte papale e Massimiliano Strappetti, l’infermiere che, consigliandolo ad operarsi al colon, secondo il pontefice, gli avrebbe salvato la vita.

Se del primo collega non ci sono molte informazioni disponibili, dell’infermiere Strappetti si conoscono le motivazioni alla base del suo incarico. Infatti da quanto confermato da lui stesso ad una radio spagnola, il collega ha efficacemente consigliato al Papa persino quale tecnica operatoria scegliere per la sua stenosi diverticolare. Scelta azzeccata visto che dopo 10 giorni di degenza il Papa è stato dimesso. Completamente ristabilito e in forma. Lo stesso Bergoglio commentò che il Vaticano, dandolo già per spacciato, era già pronto ad avviare un nuovo Conclave.

Da quel momento Massimiliano Strappetti è diventato una figura fondamentale per Francesco, e nonostante non vi siano prove del peggioramento dello stato di salute del pontefice, non si separa mai dai suoi infermieri.

È una pura speculazione, certo, ma forse il pontefice si è circondato di infermieri al solo scopo di sentirsi più al sicuro, sia sull’aspetto medico che quello umano. Sembra strano ai giornalisti, ma è quello che gli infermieri fanno da secoli.

Autore: Dario Tobruk (Profilo Linkedin)

Condividi
Dopo una lunga esperienza in area critica e un Master in Tecniche ecocardiografiche, attualmente lavora come infermiere sul territorio. Autore di "ECG Facile: dalle basi all'essenziale" e redattore tecnico-scientifico, ha conseguito un Master in Giornalismo e Comunicazione istituzionale della scienza. Dal 2016, in collaborazione con la casa editrice Maggioli, founder e direttore di DimensioneInfermiere.it.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO