Per Cgil, Cisl e Uil la sanità deve essere riportata al centro dell’agenda di Governo.

Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro al Ministro della salute Grillo
Cgil, Cisl e Uil chiedono un incontro al Ministro della salute Grillo

Cgil, Cisl e Uil sono coese nel chiedere un incontro al Ministro della salute Giulia Grillo; per le sigle sindacali la sanità deve essere riportata al centro dell’agenda di Governo. Molti saranno i temi da trattare dal riordino generale della materia sanità, alla scure dei tagli che troppe volte si è abbattuta sul SSN, questo è molto altro per mantenere viva l’attenzione del nuovo governo sull’universo sanitario italiano.

Un incontro quello chiesto al Ministro Grillo affinchè si possa dare vita ad: “un confronto costruttivo mirato al rafforzamento e al rilancio del Ssn universale, equo e solidale”. Le tre sigle sindacali lo hanno annunciato tramite un documento condiviso sottoscritto dai segretari confederali Rossana Dettori (Cgil), Ignazio Ganga (Cisl) e Silvana Roseto (Uil).

Si precisa nella nota come proprio a causa dei continui tagli si siano aggravate, in questi anni, le disuguaglianze sociali e i divari territoriali: “Il Servizio sanitario nazionale  in questi anni è stato colpito da pesanti tagli che hanno ritardato la sua necessaria riorganizzazione, aggravando le disuguaglianze sociali e i divari territoriali nell’accesso ai Lea. Per una ‘vera’ riqualificazione del Ssn, è necessario assicurare un finanziamento adeguato”.

I test dei concorsi per infermiere

I test dei concorsi per infermiere

Ivano Cervella, 2015, Maggioli Editore

L'edizione 2015 dei test dei concorsi per infermiere costituisce uno strumento utile per quanti si apprestano a sostenere un concorso pubblico per infermiere e desiderano una preparazione adeguata ai fini delle prove da affrontare. I 3.130 quiz a risposta multipla, infatti, sono il frutto...



 

I dirigenti sindacali tengono inoltre a precisare che: “dagli ultimi dati pubblicati in una recente ricerca emerge una preoccupante crescita della spesa privata a carico dei cittadini o, peggio, della rinuncia alle cure; situazione dovuta a precisi ostacoli nell’accesso alle prestazioni, che vanno rimossi, a partire dalle liste di attesa e dal superticket”.

Proseguono infine i segretari firmatari del documento che, al fine di addivenire ad un significativo riordino e riqualificazione del SSN,sia necessaria un riconversione della spesa verso le domande di salute dei cittadini, in particolare Cigl, Cisl e Uil sono:”convinte che per una ‘vera’ riqualificazione del Ssn, sia necessario assicurare, finalmente, un finanziamento adeguato e procedere ad una riconversione appropriata della spesa verso l’effettiva domanda di salute e di cure di fronte alle trasformazioni demografiche, epidemiologiche e sociali.”

In conclusione secondo i firmatari che chiedono l’incontro con il Ministro della salute:”l’assistenza sanitaria territoriale, oggi inadeguata a dare risposte al bisogno di salute della fascia più debole di popolazione composta da anziani e disabili, deve diventare il pilastro portante all’interno della riorganizzazione dei servizi sanitari“.

Condividi
esperto di diritto sanitario, copywriter, scrittore. amo curiosare fra gli aspetti sempre nuovi di ciò che ancora ho da scoprire, perdermi e ricominciare.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO