Concorso pubblico per 2 infermieri all’ ASST Spedali Civili di Brescia

Concorso pubblico per 2 infermieri all’ ASST Spedali Civili di Brescia
Concorso pubblico per 2 infermieri all’ ASST Spedali Civili di Brescia

Brescia – L’ASST Spedali Civili di Brescia ha indetto concorso pubblico per n.2 infermieri la cui data di scadenza per partecipare è fissata entro le ore 12:00 del 24/12/2018. 

Concorso pubblico per 2 infermieri all’ ASST Spedali Civili di Brescia

Nonostante i timidi due posti messi in bando è molto probabile, viste le dimensioni del nosocomio, che in effetti l’uso della graduatoria andrà ben oltre i due infermieri, anche se non vi sono previsioni certe e sicure di quante figure infermieristiche sono necessarie e quante ne verranno accolte nei mesi successivi alla validazione della graduatoria. È comunque consigliabile partecipare sempre, almeno per i fortunati che vivono nei pressi.

Ricordatevi che la domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro le ore 12:00 del 24 dicembre 2018.

Ne abbiamo parlato qui, dei motivi per cui è meglio partecipare ed entrare in graduatoria al concorso pubblico per 2 infermieri all’ASST Spedali Civili di Brescia invece di farsi fermare dai pochi posti messi a disposizione:

Per quale motivo studiare per vincere un concorso se poi i posti sono così pochi mentre i candidati sono a migliaia?

Dopo il classico periodo di prova di 6 mesi, è prevista l’assunzione atempo indeterminato dei vincitori.

Requisiti generali per accedere al concorso pubblico

Ai candidati del concorso pubblico per 2 infermieri all’ASST Spedali Civili di Brescia è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o cittadinanza di uno Stato dell’UE o di una delle categorie ammesse dal bando;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • regolarità degli obblighi di leva, ove previsti;
  • non avere carichi pendenti né procedimenti penali in corso;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato attivo;
  • non essere stati dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • diploma universitario o laurea di Infermiere o diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento, riconosciuti equipollenti;
  • iscrizione al relativo Albo Professionale.

Preselezione e prove

Oltre ai requisiti generali per partecipare ad un concorso come infermiere i candidati saranno valutati sulla base di 4 prove d’esame:

  1. Preselezione (in relazione al numero di candidati): in relazione al numero delle domande di ammissione, sarà considerata la somministrazione di un test a risposta multipla sulle materie previste dal programma d’esame. “A seguito dell’espletamento della preselezione verranno ammessi alla procedura concorsuale non più
    di 1000 candidati, nonché quelli eventualmente classificati ex aequo in tale ultima posizione.
  2. Prova scritta: tema oppure soluzione di quesiti a risposta sintetica.
  3. Prova pratica: esecuzione di tecniche specifiche o predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta.
  4. Prova orale: colloquio sulle materie in esame e valutazione della conoscenza degli elementi di informatica, nonché della conoscenza a livello iniziale della lingua inglese.

Le materie d’esame

Come documentato sul bando, gli esami si svolgeranno con le modalità previste dal D.P.R. 27/3/2001 n.220. Le materie d’esame riferite al profilo a concorso sono:

  • Igiene e tecnica ospedaliera;
  • Infermieristica generale, metodologia dell’assistenza infermieristica, infermieristica clinica e applicata, deontologia professionale;
  • Elementi di legislazione socio sanitaria nazionale e regionale, infermieristica e diritto del lavoro (compreso D.lgs. 9/04/2008);
  • Disposizioni normative vigenti relative alla prevenzione della corruzione (legge 6/11/2012 n.190 testo vigente);
  • Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D.P.R. 16/04/2013 n.62);
  • Codice disciplinare dell’azienda (pubblicato nel sito internet aziendale).

La domanda si compila online prima di inviarla

[…] la domanda redatta esclusivamente con le modalità di cui all’allegato 1 al presente
bando (registrazione e iscrizione on–line, stampa e invio con relativi allegati compreso copia documento di identità indicato nei dati di iscrizione) in carta semplice […]

Come superare il concorso?

É successo in Lombardia, Liguria, Piemonte e Toscana secondo le nostre dirette esperienze. Essere presenti in una o più graduatoria è la chiave per lavorare con successo. Studiare per vincere un concorso ed essere preparati è la chiave per entrare in graduatoria.

“La fortuna è ciò che accade quando la preparazione incontra l’ opportunità”. Seneca.

Come studiare per vincere un concorso?

Siamo alla IX edizione de “L’infermiere – Manuale Teorico-pratico per i concorsi e la formazione professionale”. Il volume, un punto di riferimento tra giovani infermieri, studenti e concorsisti,  costituisce uno strumento fondamentale per prepararsi ai concorsi pubblici e all’esercizio della professione infermieristica.

Cosa affronta il volume?

L’infermiere

L’infermiere

Marilena Montalti-Cristina Fabbri, 2018, Maggioli Editore

Il manuale, giunto alla IX edizione, costituisce un completo e indispensabile strumento di preparazione sia ai concorsi pubblici sia all’esercizio della professione di infermiere. Con un taglio teorico-pratico affronta in modo ampio ed esaustivo tutte le problematiche presenti all’interno...



Con il suo tipico taglio teorico-pratico, il testo “L’infermiere” tratta approfonditamente  tutte le questioni clinico-assistenziali che affronta ogni giorno l’infermiere.

Divisione in parti concettuali: Prima Parte

La prima parte concettuale disquisisce su come si è organizzato il mercato sanitario negli anni e come questo ha portato l’evoluzione professionalizzante dell’infermiere fino ai nostri giorni  anche a seguito delle novità della Legge Lorenzin n. 3/2018.

Nella stessa parte parleremo di tutti gli aspetti di innovazione che riguardano la professione infermieristica senza tralasciare le fondamenta filosofiche su cui si basa tutto il nostro agire con le teorie del Nursing e l’utilizzo dei nuovi strumenti operativi.

Ogni capitolo terminato sarà completato da test di verifica con risposte commentate. Questo permette allo studente e al lettore di verificare il proprio grado di comprensione e di preparazione, abituandosi alle classiche modalità di prove per domande tipiche dei concorsi per infermieri.

Seconda Parte: mettiamo le mani in pasta

Nella seconda parte sono previsti, oltre alle procedure di assistenza di base e specialistiche e agli esercizi clinico assistenziali con relative soluzioni, l’applicazione pratica della teoria affrontata precedentemente attraverso l’esplicazione di casi clinici, così come potrebbero presentarsi nella vita reale di un infermiere.

Questo rende il manuale uno strumento prezioso non solo per lo studente ma anche per chi già opera nei diversi contesti clinici e necessità di un maggior sostegno teorico ai propri interventi infermieristici.

Indice

PARTE CONCETTUALE
• L’organizzazione del mercato sanitario • Processo di profes- sionalizzazione dell’infermiere • Aspetti concettuali e metodo- logici • I nuovi strumenti operativi • Gli aspetti innovativi della professione e della sanità

PARTE APPLICATIVA
• Assistenza di base. Principali procedure di esercizio clinico assistenziale • Esercizi clinico assistenziali e relative soluzioni
• Assistenza infermieristica specialistica • Pianificazione casi e relative soluzioni • L’assistenza pre- e post- procedure diagno- stiche • Gli aspetti peculiari dell’assistenza infermieristica in sala operatoria • Implicazioni assistenziali nella riduzione del rischio infettivo nel paziente chirurgico.

 

L’infermiere

L’infermiere

Marilena Montalti-Cristina Fabbri, 2018, Maggioli Editore

Il manuale, giunto alla IX edizione, costituisce un completo e indispensabile strumento di preparazione sia ai concorsi pubblici sia all’esercizio della professione di infermiere. Con un taglio teorico-pratico affronta in modo ampio ed esaustivo tutte le problematiche presenti all’interno...



Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO