Raccomandazione ministeriale 19: Infermieri, sicurezza e manipolazione dei farmaci

la Raccomandazione ministeriale 19
la Raccomandazione ministeriale 19 "Manipolazione delle forme farmaceutiche orali solide"

Efficacia e sicurezza della terapia: Infermieri e manipolazione dei farmaci. La nuova Raccomandazione ministeriale n.19

di Alessandro Da Fre e Gaetano Romigi


E’ di qualche giorno fa l’emanazione da parte del Ministero della Salute, della Raccomandazione ministeriale 19:

“La manipolazione delle forme farmaceutiche orali solide”

All’atto della somministrazione della terapia potrebbero verificarsi errori se la manipolazione non viene correttamente gestita e quindi verrebbe meno il principio, ormai universale, del rispetto dell’efficacia e sicurezza delle cure.

Raccomandazione ministeriale 19

Il problema si presenta maggiormente all’atto della somministrazione dei farmaci in pazienti disfagici, nei pazienti fragili, pediatrici, nei pazienti portatori di dispositivi per nutrizione enterale (SNG, PEG) o nel caso di prescrizioni di dosaggi non disponibili in commercio; manipolando in modo scorretto il farmaco (spezzandolo, triturandolo o polverizzandolo), c’è il rischio che emivita, farmacocinetica, biodisponibilità non rispettino più quanto dichiarato in origine e venga meno anche la palatabilità ma soprattutto il rispetto della giusta dosa da somministrare.

Ovviamente capsule molli, formulazioni a rilascio ritardato/prolungato, capsule con rivestimento gastroresistente non possono essere in alcun caso manipolate.
Attenzione anche agli strumenti utilizzati per la triturazione/divisione (i cd mortai), devono essere perfettamente puliti dopo il loro uso per evitare che eventuali residui possano tra loro interagire ed attenzione anche ad eventuali polveri (aerosolizzazione) che, se inalate, possono risultare tossiche per l’operatore.

Farmaci da non frantumare mai

L’Institute for Safe Medication Practices (ISMP) ha compilato una lista “Do not crush list” dei farmaci (commercializzati negli USA) da non sottoporre a frantumazione, contenente anche indicazioni per soluzioni alternative ed eventuali avvertenze.

La Food and Drug Administration (FDA) ha elaborato il documento “Best Practices for Tablet Splitting” per sottolineare i rischi connessi alla manipolazione delle forme farmaceutiche orali ed evidenzia la necessità che la divisione delle compresse venga effettuata solo sotto la supervisione di un operatore sanitario.

Il National Health Service (NHS) ha pubblicato il documento, destinato ai pazienti, “Swallowing pills” riguardo a come comportarsi qualora si incontrassero difficoltà di assunzione e deglutizione della forma farmaceutica prescritta; inoltre, ha elaborato la linea guida sulla rottura/frantumazione delle compresse “Guidelines for breaking or crushing tablets” contenente le informazioni sulle valutazioni da effettuare prima della manipolazione di una forma farmaceutica.

Principi Di Risk Management nei Servizi Sanitari e Socio-Sanitari

Principi Di Risk Management nei Servizi Sanitari e Socio-Sanitari

Marco Ubezio , Andrea Lopez, Massimo Monturano , Oliviero Rinaldi , Luca Degani, 2013, Maggioli Editore

Il volume intende essere un elaborato funzionale a un primo approccio alle tematiche di Risk Management da parte degli operatori dei servizi sanitari e socio-sanitari. L'obiettivo degli autori non è stato quello di costruire un prodotto esaustivo e di immediata applicazione rispetto al tema, ma...



Sicurezza della terapia e manipolazione dei farmaci

La somministrazione dei farmaci è quell’aspetto del processo assistenziale che l’Infermiere pone in essere sia in un contesto ospedaliero che domiciliare, in residenze sanitarie e in contesti non sanitari (scuole, uffici), in ogni luogo dove c’è un uomo che ha bisogno di cura, bisogna sempre prestare la massima attenzione e riflessione anche nello “spezzare” una compressa poiché da un gesto apparentemente insignificante potrebbero derivare danni alla salute per l’utente e per l’operatore.

LEGGI ANCHE / Linee guida per la sicurezza della terapia somministrata al paziente critico

Da tempo oramai il Ministero della Salute pubblica periodicamente Raccomandazioni di grande utilità per tutti gli esercenti le professioni sanitarie nell’interesse e per la sicurezza dell’assistito. La numero Raccomandazione ministeriale 19 rappresenta l’ennesima di una serie dedicata a comportamenti, tipologie di farmaci, forme farmaceutiche, strumenti, calcoli e dosaggi, manipolazioni, conservazione, normative, avvertenze speciali ecc

Per scaricare la Raccomandazione ministeriale 19 “Manipolazione delle forme farmaceutiche orali solide” clicca sul link del Ministero della Salute:

Leggi anche:

Linee guida per la sicurezza della terapia somministrata al paziente critico

Condividi
Coordinatore e Tutor Corso di Laurea in Infermieristica e Master area critica – Università Tor Vergata sede ASL Roma 2 – Prof a c. Infermieristica clinica in area critica e Membro Nazionale del Direttivo di Aniarti

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO