Il ruolo dell’infermiere nel fenomeno dei suicidi nelle Forze Armate e di Polizia

Nel periodo 2010-2018 si sono, purtroppo, registrati molti casi di suicidio nelle Forze Armate e di Polizia: ben 69 tra gli appartenenti alla Polizia di Stato, 66 nell’Arma dei Carabinieri, 29 nella Guardia di Finanza, 59 nella Polizia Penitenziaria e 29 nella Polizia Locale.

Un seminario scientifico sul tema è previsto per domani 19 ottobre presso l’OPI Bologna – Aula Formazione – Via G. Zaccherini Alvisi, 15/I – Bologna.

Razionale del Seminario: “Lo stress e il fenomeno dei suicidi nelle Forze Armate e nelle Forze di Polizia: il ruolo dell’Infermiere”

L’evento proposto in data odierna, aperto a professionisti (e anche a cittadini comuni), di natura prettamente infermieristica, vuole essere una prima occasione di discussione e approfondimento su temi di cogente attualità nelle forze dell’ordine e nelle forze armate, che trovano l’Infermiere quale prima sentinella in tale peculiare contesto.

Il fenomeno dei suicidi tra poliziotti, carabinieri, finanzieri e militari delle quattro forze armate è una questione delicata che, nella realtà, è sotto gli occhi di tutti: in questo specifico ambito, l’Infermiere può e deve svolgere la sua funzione professionale.

Il seminario, il primo, rappresenta un’opportunità importante per riflettere sul ruolo dell’Infermiere in un settore sanitario così particolare. La partecipazione massiva dei discenti diviene anche un segno di vicinanza a tutti quei colleghi che ci hanno lasciato prematuramente.

L’evento persegue i seguenti obiettivi:

  • Conoscere l’ambito della gestione del rischio clinico connesso al fenomeno;
  • Promuovere l’adozione e il potenziamento di buone pratiche cliniche per la prevenzione e gestione degli agiti aggressivi e/o violenti e delle condotte a rischio suicidio;
  • Sviluppare una riflessione adeguata ed approcci e modalità adattivo-correttive sul fenomeno;
  • Sviluppare la capacità di lavorare in equipe, per perseguire strategie di intervento comuni e un fine unitario sul piano dei trattamenti e dell’organizzazione del servizio;
  • Sviluppare un idoneo percorso di formazione infermieristica.

Il Programma

  • 08.30 Registrazione dei partecipanti
  • 09.00 Saluti – Pietro Giurdanella, Andrea Gargiulo, Tarquinio Fornari
  • 09.30 Intervento multidisciplinare per un fenomeno complesso: il suicidio – Maurizio Bellini – Sovraintendente Capo Tecnico Infermiere – Servizio Sanitario Polizia di Stato – Maria Pagano – Sovraintendente Capo Tecnico Infermiere – Servizio Sanitario Polizia di Stato
  • 10.00 Prevenzione del Disagio
  • 10.30 Fattori stressanti tipici del lavoro delle Forze dell’Ordine: possibili conseguenze psicologiche e strategie di intervento
    Stefania Bartoli – Psicologo – Associazione Cerchio Blu
  • 11.00 Infermieri e stress da lavoro correlato – Gianfranco Preiti – Dottore Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche – Infermiere Forense
  • 11.30 L’Infermiere nella comunità militare: una figura strategica per l’ascolto
    e il dialogo • Art. 4 – Codice Deontologico dell’Infermiere – Antonio Gentile – Luogotenente Infermiere Esercito Italiano – Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito – Foligno (PG)
  • 12.00 Il ruolo dell’Infermiere e l’ipotesi di un percorso di formazione infermieristica dedicato – Fiorella Fabrizio – Vice Presidente CNAI
  • 12.30 Dibattito
  • 13.00 Chiusura del seminario – Questionario ECM

Per maggiori informazioni:

Condividi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO