In ospedale per “scroto che fischia”: un raro caso di pneumoscroto

Un raro caso di pneumoscroto Immagini tratte da American Journal of Case Reports e Canva Pro.
Un raro caso di pneumoscroto Immagini tratte da American Journal of Case Reports e Canva Pro.

Il caso dello “scroto che fischia” diventa un case report che interessa tutta la comunità medica. Ma per quanto sia raro, l’eventualità di un caso di pneumoscroto è meno impossibile di quanto si creda.

Pneumoscroto: lo spiacevole caso di quando fischia lo scroto

Un 72enne americano raggiunge l’ospedale per difficoltà respiratorie e, inusuale, per un bizzarro fischio dello scroto. Il caso riportato su American Journal of Case Reports ha incuriosito tutta la comunità scientifica non tanto per la diagnosi, meno rara di quanto si pensi, ma per la sua presentazione clinica.

L’insolita condizione affrontata dallo sfortunato paziente dell’Ohio può essere diagnosticata come “pneumoscroto“, che seppur singolare e spiacevole, è un’eventualità che in questa situazione si è presentata in parallela presenza di un‘infiltrazione di aria libera nelle cavità toraciche e viscerali, enfisema subcutaneo e una ferita chirurgica scrotale.

Subito sottoposto a RX, l’uomo difatti mostrava situazione clinica di pneumotorace e pneumomediastino: in un paziente in cui mesi prima era stato eseguito un intervento chirurgico ai testicoli, la ferita, a quanto pare deiscente, permetteva all’aria accumulata nei tessuti addominali e perineali di fuoriuscire liberamente.

Il trattamento chirurgico, in ogni caso, non è più complesso del quadro del paziente, e grazie a drenaggio toracico e un’operazione al testicolo, la situazione è stata risolta brillantemente.

Pneumoscroto: raro ma non troppo

Gli autori del case report, riportano nel testo che anche per loro non è del tutto “chiaro” come questo incatenarsi di eventi si sia verificato e anche se “lo pneumoscroto spontaneo può svilupparsi da cause gastrointestinali o polmonari“, questo caso presenta un’importante interesse per tutta la comunità medica in quanto “lo pneumoscroto nell’ambito di una ferita scrotale, che consente all’aria di passare liberamente all’esterno del corpo, non era stato precedentemente mai documentato in letteratura.“.

Autore: Dario Tobruk 

(seguimi anche su Linkedin – Facebook Instagram)

Fonte:

  • B Bickford, A Berglund, R Markert, H PolenakovikWhistling Scrotum: An Unusual Presentation of Pneumomediastinum in the Setting of an Open Scrotal Wound. Am J Case Rep [In Press]; DOI: 10.12659/AJCR.936441

 

Condividi
Dopo una lunga esperienza in area critica e un Master in Tecniche ecocardiografiche, attualmente lavora come infermiere sul territorio. Autore di "ECG Facile: dalle basi all'essenziale" e redattore tecnico-scientifico, ha conseguito un Master in Giornalismo e Comunicazione istituzionale della scienza. Dal 2016, in collaborazione con la casa editrice Maggioli, founder e direttore di DimensioneInfermiere.it.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO