Lettere di infermieri e medici che si sfogano sul Web per colpa del lavoro

lettere di infermieri e medici che si sfogano sul web per colpa del loro lavoro
lettere di infermieri e medici che si sfogano sul web per colpa del loro lavoro

Il nostro lavoro, lo sappiamo tutti, non è semplicemente “difficile”, è molto di più. Fare l’infermiere o il medico ci pone tutti i giorni di fronte alla caducità umana, ai sentimenti, al dolore fisico ed emotivo delle persone, alla debolezza del malato. Altre volte è l’ambiente di lavoro stesso a ferirci: la mancanza di riconoscimento, di opportunità e di carriera è motivo di insoddisfazione per moltissimi di noi. Per questo il web è pieno di lettere di infermieri e medici che si sfogano sul Web per colpa del loro lavoro.

Lettere di infermieri e medici: aprirsi agli altri attraverso il web

Di fronte alla provvisorietà del corpo umano, alla sua malattia, a tutta questa sofferenza oppure di fronte alla frustrazione di non essere riconosciuti, supportati ed aiutati nel proprio lavoro, non è raro che alcuni colleghi, più coraggiosi di altri, vogliano condividere i loro sentimenti e le loro frustrazioni con tutto il popolo del web: attraverso social network e giornali, i professionisti sanitari si aprono al mondo intero senza filtri e timori.

Noi nel tempo, di lettere di infermieri e medici, ne abbiamo raccolte qualcuna, quelle che ritenevamo più significative: oggi vogliamo ricordarvele affinché ognuno di noi si riveda in quelle parole per quanto ne abbia bisogno. Che siano di rabbia, sconforto o di speranza.

Lo Sfogo di un Medico: una lettera per tutti, medici e infermieri

La lettera del Dott. Meschi. Sfogo di un medico, ma che parla a tutti noi, medici e infermieri.

Interessante spaccato di vita dei nostri compagni di lavoro medici e delle loro difficoltà quanto delle nostre. Impegnati tutti i giorni, medici e infermieri, nel soddisfare le altissime aspettative che l’utenza ripone in noi. In una sanità che politicamente sa solo trincerarsi dietro a pile enormi di carta e burocrazia, scaricando le colpe sul singolo operatore piuttosto che farsi carico di una vera cultura dell’errore.

Lo Sfogo di un Medico: una lettera per tutti, medici e infermieri

 

Nient’altro che un’infermiera, lettera di una collega americana

Questo post è apparso per la prima volta su The Huffington Post US ed è poi stato tradotto dall’inglese da Milena Sanfilippo per essere pubblicato su Huffington Post Italia. Una lettera nei particolari, scritta dalla collega americana Sonja Mitrevska-Schwartzbach che spiega cosa significa essere infermiera e cosa non lo sia.

Nient’altro che un’infermiera, lettera di una collega americana

 

Lettera di una Studentessa Irlandese: Infermiere? Non Fatelo!

Diventare Infermiere? Non Fatelo! Questo è il succo di questo urlo di dolore. Qualche settimana fa una studentessa infermiera, ormai alla fine del suo percorso formativo ha fatto i conti con se stessa e le sue scelte professionali. Le risposte che si è data, non le sono proprio piaciute.

Lettera di una Studentessa Irlandese: Infermiere? Non Fatelo!

 

Un medico: “Guardo il tuo profilo Facebook prima di dire ai tuoi genitori che sei morto”

Il medico americano Louis M. Profeta nel suo lavoro in un Pronto Soccorso di Indianapolis ha condiviso un post sul motivo per cui visita il profilo social dei pazienti che perde inevitabilmente e come questo lo aiuti a comunicarlo meglio ai cari che gli sono sopravvissuti. Come nel caso di una madre e un padre che perdono un figlio.

Un medico: “Guardo il tuo profilo Facebook prima di dire ai tuoi genitori che sei morto”

Un’infermiera vittima di mobbing spiega in una lettera come vincerlo

La lettera di D. B. giovane infermiera vittima di mobbing di origini siciliane che ha subito vessazioni e soprusi sul posto di lavoro ma come fanno molti, purtroppo, ha preferito non denunciarli.  Vittima di mobbing spiega in una lettera come vincerlo. Per fortuna la sua esperienza di mobbing infermieristico ha avuto un lieto fine.

Un’infermiera vittima di mobbing spiega in una lettera come vincerlo

 

Saper scopare il pavimento per superare il test! La lettera indignata di Martina

La toccante lettera della collega Martina Crocilla arriva al cuore di tutti perché non si limita a fomentare la nostra indignazione quando veniamo a conoscenza che ad un test d’ingresso per una laurea magistrale si chieda quale sia il miglior modo di pulire il pavimento, ma perché nel farlo spezza la motivazione e la volontà di miglioramento professionale di una ragazza intelligente che aspira a grandi cose.

Saper scopare il pavimento per superare il test! La lettera indignata di Martina

Queste sono solo alcune delle lettere di medici e infermieri che si trovano nel web, purtroppo ad oggi le istituzioni e le politiche sanitarie non sembra abbiano colto l’urlo di dolore e frustrazione dei sanitari, che nonostante tutto e tutti, reggono il sistema sanitario in nome del diritto alla salute del cittadino. Ma quanto ancora saranno forti le spalle di infermieri e medici?

Kit Concorso 20 infermieri

Kit Concorso 20 infermieri

AA.VV., 2018, Maggioli Editore

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 28 agosto 2018 è stato pubblicato il bando di concorso, per titoli ed esami, per l’assunzione di 20 posti di collaboratore professionale sanitario, infermiere, cat. D. Il presente kit contiene i due apprezzatissimi volumi:› il manuale...



Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO